Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




O pumpiere

Dialettali

Pasqualone Fabio

Poesia pubblicata il 05/08/2019 | 171 letture

Mentr mett e stival e sapè me piacess
si oggi è o juorn mio o è ancor ambress.
si riman veg ancor ammor mio
ca e m’aspetta ha promess annanz a Dio.
Po te guard rind o specchio e vir mille vocche mille nas e mille vis
ca respirano ancor grazie o sang ngopp a sta divisa.
Na divisa ca ra speranz a tanta gent
a chi crede ca o protegge Dio ma pur a chi non crede nient
pecché o soccorso, nun me ne vurria a mal Totò mio, è na livella
ca mette a pari o buon e o malamente sott a stessa Stella.
Ca nun è na santa ca te guard a cielo e ta salvat
ma l’ammore e chi te salva come si ce fuss mamma figlio o pat.
O pumpier crir a me paura assaje ne ten
ma a matin arap l’uocchie e sape ca sta facenn o ben.

Nota dell'autore:

«in LINGUA napoletana»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Pasqualone Fabio

Ha scritto anche…

Pasqualone Fabio non ha pubblicato altre poesie.

Pubblica in…




Poesie più recenti: