Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Così si esprime la città quel giorno

Festivita'

lentini gaetano

Poesia pubblicata il 16/07/2019 | 183 letture

Nonostante che la
patrona sia sempre la Madonna
dell’Alemanna, Maria SS delle Grazie
ci lascia nel nostro profondo la sua
sollecitudine materna; tanto è l’amore
che ha potuto dare, in questa bella
città di mare.

La città è disorientata per
il domani, sono le radici di chi vuole
ancora sperare; la devozione al simulacro
che arrivò con tanta mitezza, per Gela fu la
sua salvezza; Venerata nella chiesa dei frati
Cappuccini, l’amore per Maria SS delle
Grazie è senza fine!

Lei ci difende dalle
insidie del maligno, intercede per noi
presso il Figlio; fa di tutto per la nostra
salvezza, anticipa le nostre domande... è
l’avvocata nostra! È sempre coesa nelle
Sue intercessioni, per questo Dio onora
la sua missione.

Con il simulacro
della Vergine lungo le vie della città,
i genitori spogliano i loro piccoli per la
speranza che Lei gli dà; per tutte le grazie
che hanno ricevuto loro, donne e uomini
scalzi con ceri votivi e candele nelle
loro mani.

Sotto il simulacro della
Madonna, assistiamo a canti e
preghiere in quel clamoroso tripudio
d’immensa folla; fuochi di mortaretti
con continue svestizione di bambini,
alzati verso il cielo dalle mani dei
frati cappuccini.

Maria SS è un
passaggio obbligato per tutta
l’umanità, per raggiungere quella
beatitudine Celeste per chi lo vorrà;
per questo molte volte il corteo si
ferma, i fedeli vogliono osannare
la Santa.

Gli abiti dei
bambini offerti alla Madonna
delle Grazie, vengono riacquistati dai
genitori stessi; anche le diverse offerte
ricavate, alle tante famiglie bisognose
della città vengono sicuramente
destinate.

Si conclude a tarda
sera con la benedizione, con il
rientro del simulacro in chiesa dei
frati cappuccini; un riconoscenza
delle grazie ricevute dal Suo tanto
amore, con i giochi pirotecnici a
mare.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di lentini gaetanoPrecedente di lentini gaetano >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

lentini gaetano

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

244 poesie:



La più letta…

Pubblica in…




Poesie più recenti: