Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Estate

Uomini

Laxela Zemanel

Poesia pubblicata il 28/08/2018 | 522 letture

Appoggiati in una frazione di schianto
a volteggiare tra i corpi, lontano dai corpi.
Nel silenzio che silenzio non sarebbe se solo
fosse aria ció che ci divide e disillude.

Questo, che ci posiziona e ci distanzia.
Fosse aria; potesse il respiro tra le stelle,
s’acquieterebbe l’ansia delle madri
e non finirebbe l’estate mai.

No. Stiamo al vero come cieca periferia
ai raggi massicci del Sagittario.
Quarantamila miliardi di chilometri di nulla,
fra il caldo equilibrio del sole
e la prima luce amica del Centauro.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
Precedente di Laxela Zemanel >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Laxela Zemanel

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…




Poesie più recenti: