Portfolio poetico

Nuovi autori:

Autori più pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Fringuello vagabondo

Amore

Riccardo Migani

Poesia pubblicata il 04/08/2018 | 46 letture

Dal nido al tappeto,
corroso dal sole
e fluido dal vento;
viaggia il fringuello solitario.
Libero da ogni limite
ma limitato dalla conoscenza,
si destreggia tra ‘l cielo e i venti.
E’ libero.
E’ sè stesso.
E il limite non è mai esistito.

E dalla scintilla luminosa
egli, battendo dall’ali,
dà vita sempre più
a un fuoco divoratore;
che mangia e rinforza
le vite secolari della foresta silente.

Il lupo guarda, e ammira
quell’essere;
così leggero
quanto potente.
E nell’egoismo della sua natura
lo chiama a sè,
e con l’inganno
di chi insulta per morale,
egli fa per afferrarlo
e tenerlo a sè.

Il fringuello, sereno e consapevole,
abilmente si dilegua
e maestosamente si libra
e, con la potenza dell’aquila,
scatena il divampo.
Il lupo è lì.
Non scappa.
Non ha paura.
Pronuncia il suo ultimo grido.

Lo scenario è tragico.
Tutto grigio e fumante.
Ma dove giace lo spirito del lupo
e dove è defunto l’egoismo,
è nata la purezza
di un pesco fiorito:
l’unico colore
in quel paesaggio spento.

Il fringuello torna.
E come un vagabondo
egli si posa sul ramo
di quell’albero puro.
E’ la sua nuova casa.
E, serenamente
si libra nell’aria
maestoso come il lupo,
e reale,
come il suo spirito libero.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Riccardo Migani

Ha scritto anche…

Riccardo Migani non ha pubblicato altre poesie.

Pubblica in…




Poesie più recenti: