Portfolio poetico

Nuovi autori:

Autori più pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Brividi di serpenti

Ribellione

veronica calmutchi

Poesia pubblicata il 18/07/2018 | 55 letture

C’era un tempo
in cui serpenti scandivano il tempo
in maniera molto precisa,
-per rispetto alla primavera,
il loro risveglio era per salutarla,
segno che dovevano cominciare il lavoro,
scaldare il corpo rispettando l’orario del sole.
Il lavoro principale è l’amore,
quando le uova sono pronte,
cercano un buon posto nella sabbia,
piccoli con voce stridente, escono dalle uova.
In autunno possono andare a dormire, tranquilli.
E’ stato così per millenni.
Oggi, nel terzo millennio, le cose cambiate,
cominciano a sbagliare primavera,
non trovano più da mangiare,
non trovano un posto della sabbia.
Oggi ci sono le bombe, ad ogni bomba scoppiata
i brividi di serpenti si fanno più forti,
così forti, che al posto di lavorare
cercano nella terra i posti più profondi
per addormentarsi per sempre.
“Guarda, odora, senti... meschina falsità collettiva”,
sussurra il serpente.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
Precedente di veronica calmutchi >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

veronica calmutchi

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

veronica calmutchi Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: