Portfolio poetico

Nuovi autori:

Autori più pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Sardegna

Vacanze

FrancescoCau 47

Poesia pubblicata il 13/04/2018 | 211 letture

Terra nuragica
nostra Dea madre.
Grotte scavate dal mare
caverne buie,
venti impetuosi
che mutano i giorni.
Alte maree
e bonacce nelle sere.
Alberi ricurvi di ginepri
qui da noi son parecchi
profumate le loro foglie
appagando le mille voglie.
Secche e le notti aspre,
sì ripete ogni estate,
cosi passano le giornate.
Montagne inesplorate
con cinghiali e cervi
upupa e ciliegi.
Un paesaggio a tinte fosche,
ma di artigiani tante mostre,
specchio e testimonianza
di una Dea Madre mai finita
di una sofferenza antica
che brucia ancora
ma poi rinasce a nuova vita.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di FrancescoCau 47Precedente di FrancescoCau 47 >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

FrancescoCau 47

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

30 poesie:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

FrancescoCau 47 Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: