Portfolio poetico

Nuovi autori:

Autori più pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Un canto

Sociale

Rosaria Catania

Poesia pubblicata il 10/04/2018 | 329 letture

Un usignolo pensò al campanile
prima ancor di cantare
poi s’affacciò al suo destino

Colmo era l’ovile
un’agnellina fuggì
sul triste suo ciclo

prigioniera d’occhi
in mammole d’incanto

e sullo specchio del mare
innalzarono la sua vela bianca dì arresa

velate palpebre si spezzarono
prima di infrangere l’ostia

cozza di ferro per barbari lidi
balzata al corsiero in corsa

fischiò quel ferro
la parola rabbia
e il labbro si serrò e non parlò

portava la zavorra pesante
del sarcasmo di nasi storti

ha dato fiato al vento
con la generosa sua bile amara

un usignolo pensò al campanile
prima ancor di cantare...

Nota dell'autore:

«"A Beatrice Inguì
Di Rivoli
Suicidata fra i binari x bullismo
»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Rosaria CataniaPrecedente di Rosaria Catania >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Rosaria Catania

Rosaria Catania

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

171 poesie:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Rosaria Catania Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: