Portfolio poetico

Nuovi autori:

Autori più pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Fumo

Morte

Paolo Pedinotti

Poesia pubblicata il 31/01/2018 | 263 letture

Se da quel ... usciva
creava nuvola e poi si dissolveva.
Mille speranze, sogni, cuori,
tornavano alla terra.
Quasi a nutrirla, io pensavo.
Come concime, come latte in bocca a chi piange.
Come colpa non mia da pagare.
Lo guardavo quel ...
e se respirava piangevo.
Lo guardavo quel ...
e se non respirava
mi azzittivo in silenzio, singhiozzando.
Io non potevo esser nato per diventar fumo.
Avevo speranze, sogni, cuore
ed ero persona come loro
su questa terra.
Quel camino non poteva essere la mia ultima casa.
La mano più dolce mi stringeva.
L’addio nello sguardo di mio padre
era la mia forza.
Una carezza...
- Ora dormi, domani vedrai, sara meglio -
era mia madre.
- Notte -
ero io.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Paolo PedinottiPrecedente di Paolo Pedinotti >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Paolo Pedinotti

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

La più letta…

Pubblica in…




Poesie più recenti: