Portfolio poetico

Nuovi autori:

Autori più pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




In controluce

Introspezione

claudio coppini

Poesia pubblicata il 30/08/2017 | 173 letture

Camminava sulla riva
e ripensava a quell’ultima
storia d’amore,
esclusiva, appassionata,
scombinata.
C’era stato dentro
fino al midollo.
Aveva rischiato
di sprofondare.
Ma c’era una cosa
che gli girava per la testa,
come mai di lei,
gli restasse nella mente,
una sagoma sgranata.
Si fermò,
chiedendosi ancora perché?
Come mai cogliesse
con chiarezza di particolari
lo sgranamento dei lineamenti,
il volto, il corpo, l’anima
si mischiavano
senza armonia.

Fu uno strappo di vento
che fece rotolare lontano
un cespuglio secco,
a scuoterlo
e improvviso, s’accese un lampo.
E se l’immagine vera di lei
fosse quella di oggi?
Chi aveva amato,
sotto l’imperfetta luce dell’amore?
Si meravigliò
per non averci pensato prima
ma non provò nuovo dolore.
Capì, che solo se si lascia osservare
con leggerezza, in contro- luce,
l’amore si stamperà per sempre
nella doppia camera oscura
mente- cuore.
Stava imparando a conoscersi
e con una certa contentezza si accorse
che non era apparsa ancora
la scritta game- over.
Cominciò a correre
inzuppando i piedi nell’acqua
e cantando rien ne va plus,
rien ne va plus, rien ne va plus.
Il gioco è fatto. E lui era in gioco
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di claudio coppiniPrecedente di claudio coppini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

claudio coppini

claudio coppini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

41 poesie:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

claudio coppini Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: