Portfolio poetico

Nuovi autori:

Autori più pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Infermo

Festività

Raffaele48

Poesia pubblicata il 29/03/2017 | 258 letture

Dove
il mio cammino
se fermo resto
in questa culla
come se fosse
armata di cemento.
Oh madre mia
che nacqui in te
già infermo con gli arti
senza volo,
e guardo te pennuto
che invidio il tuo saper volare,
che da lassù guardi
l'infermo mio,
che giace disperato.
Oh campi verdi
che nel correre sogno
di fiori in fiore
di portare a te madre
che mi lasciasti
infermo e solo
in questa culla di cemento.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Raffaele48Precedente di Raffaele48 >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Raffaele48

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

231 poesie:



La più letta…

Pubblica in…




Poesie più recenti: