Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Terremoto

Riflessioni

Carmine Avagliano

Poesia pubblicata il 25/08/2016 | 705 letture

Chissà perché
e sempre di notte,
che tutto trema
sussulta e scuote,
cose, case e persone
che si risvegliano
riscoprendo la paura.
Tutto trema e crolla
pietre su pietre
cumuli di macerie,
e urla e pianti,
sangue e disperazione.
Chissà perché
come d’improvviso
ha iniziato,
così all’improvviso
si è fermato.
Tra polvere e detriti
maledetto terremoto
tutto hai devastato,
e tante inerme vite
hai tragicamente fermato.
A chi è rimasto
hai lasciato ferite e dolori,
lacerato le anime
insieme ai loro cuori.
Si scava anche con le mani
per arrivare ai vivi,
che quasi li sepolti
si avvertono i respiri.
Vorrei più non accada
un simile momento,
e ancor di più si scava
mentre si leva il vento.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Carmine AvaglianoPrecedente di Carmine Avagliano >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne č vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Carmine Avagliano

Carmine Avagliano

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

34 poesie:



La pił letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Carmine Avagliano Leggi la biografia di questo autore!




Poesie pił recenti: