Portfolio poetico

Nuovi autori:

Autori più pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Io ed il mio giardino

Riflessioni

Michelangelo La Rocca

Poesia pubblicata il 23/10/2015 | 1007 letture

Com’è triste
in autunno
il mio giardino!
La magica rosa
ormai sfiorita,
priva di petali,
pare impaurita.
La bella ortensia
ha perso i suoi colori
e come lei
tanti altri fiori.
L’alta betulla
tutta ingiallita,
è tanto spoglia,
molto inaridita.
Solo l’abete
è sempre verde,
anche in autunno
è lieto e si diverte.
Il passerotto
tutto infreddolito
piano cinguetta,
è quasi ammutolito!
Il sole di rado
lo va a trovare,
forse i suoi raggi
han altro da fare!
La romantica la luna
è tanto opaca,
il buio della notte
più non rischiara.
Si colora d'autunno
il mio destino
ora che all'età matura
sono vicino.
Vista annebbiata,
capelli quasi bianchi,
l’udito e la memoria
son tanto stanchi.
Solo il cuore
è sempre vitale:
continua a battere,
ha voglia d’amare!
Sei fortunato
caro mio giardino,
per te tornerà
la primavera
con i suoi gigli,
le rose vellutate
e poi ti scalderà
la bella estate.
L'infanzia dorata,
la bella gioventù
per me purtroppo
non ritornano più!
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Michelangelo La RoccaPrecedente di Michelangelo La Rocca >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Michelangelo La Rocca

Michelangelo La Rocca

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

59 poesie:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Michelangelo La Rocca Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: