Portfolio poetico

Nuovi autori:

Autori più pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Ad Alda Merini

Donne

Vincenzo Strani

Poesia pubblicata il 27/06/2014 | 857 letture

Tutta l'immane sofferenza,
che senza alcun diritto,
si impadronì di te,
non è morta quando
la vita,
ha trasferito altrove,
la tua dimora eterna,
ma si è trasformata
in materia,
che ora è nelle nostre mani,
cantrice audace
dell'inferno e del dolore
degli esclusi.
Tutto l'apparente
buio,
e il tenebroso
tuo percorso,
ora è nelle nostre mani,
cantrice dell'anima
ribelle.
Vedremo,
se saremo capaci,
noi,
di trovare
nelle tue parole,
tutto l'amore
che con grande maestria,
sapesti sprigionare
nei tuoi canti,
così
apparentemente
tristi.

Nota dell'autore:

«Alla memoria di una grande donna e immensa poetessa italiana: Alda Merini.»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Vincenzo StraniPrecedente di Vincenzo Strani >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Vincenzo Strani

Vincenzo Strani

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

48 poesie:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Vincenzo Strani Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: