Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Vecchi genitori

Introspezione

Alessandro Porri

Poesia pubblicata il 17/02/2014 | 934 letture

È nell’ordine di cose
Che appassiscano le rose

Ma vicino a quel momento
non ti sentirai mai pronto

Consumata è la candela
stanca come fredda cera

Ti hanno aperto gli occhi al mondo
insegnato il girotondo

Come i tuoi primi cammini
tu li scopri ormai bambini

Ma la cosa che più tortura
nei loro occhi la paura

Quell’eterno loro sogno
tra autonomia e sostegno

I discorsi strampalati
ripetuti, abbozzati

Quel cambiar sempre visione
una immensa confusione

Quella mente ormai stanca
ogni logica gli manca

Son lontane le giornate
delle gite organizzate

Dove tutti a perdifiato
si correva su di un prato

Stanno per salir sul treno
che li porterà lontano

E’ nell’ordine di cose
che appassiscano le rose

Ma vicino quel momento
non ti sentirai mai pronto
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Alessandro PorriPrecedente di Alessandro Porri >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Alessandro Porri

Alessandro Porri

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Alessandro Porri Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: