Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




L'affinità elettiva

Amicizia

Irja

Poesia pubblicata il 28/12/2013 | 980 letture

Ti lascerò libero, amico mio.
Ti lascerò una cavità al mio interno
Quando vorrai tornare, sarai il benvenuto.
Sei sottocutaneo, dal primo istante.
Fluisci nelle mie più recondite arterie,
dal primo istante.

I pianti
per la tua assenza
si mescolano
all'apatia dei giorni inermi.
Ed io sono sola, nel mio calvario,
a domandarmi

Cosa ne è
della nostra
affinità elettiva?
Cos'è rimasto?
Cosa ne è
degli intensi momenti?
Cos'è rimasto?
Cosa ne è
dell'eterno scambio
per me vitale?
Cos'è rimasto?

Le mie sensazioni
si intrecciano e appaiono
grezze
come le medesime di un cane
abbandonato
sul ciglio di un'autostrada.

Ma
ti lascerò libero, amico mio
Ti lascerò spazio.

Cosa ne è?
Cos'è rimasto?
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Irja
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Irja

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Irja Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: