Portfolio poetico

Nuovi autori:

Autori più pubblicati:


Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Profonda preghiera

Sociale

Gianni Spada

Poesia pubblicata il 04/10/2013 | 682 letture

Fratelli miei
perduti in mezzo al mare
come funghi
per pescare

Dentro sacchi improvvisati
schiavi e schiave
di un mondo
ancora crudele

Il mare se l’è custoditi
al riparo da tiranni
d’ ogni costo
e senza scrupoli

Siete clandestini
arruolati agli occhi scuri
oppure sulle strade
da fari tremendi abbagliate

Intanto bambini
chiedono perdono
al nostro spiacere.
Prima ci indigniamo.

Tra il freddo stasera
reciterò nel cuore
la mia profonda preghiera.
“Vergogna”.
 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Gianni SpadaPrecedente di Gianni Spada >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Gianni Spada

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

La più letta…

Pubblica in…




Poesie più recenti: