Portfolio poetico

Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Archivio poesie:

Gli autori:




Gli occhi hanno visto passare

Introspezione

Bruno Leopardi

Poesia pubblicata il 24/02/2012 | 1580 letture

E' difficile catalogare,
dare un volto,
un nome a tutte le immagini
che nella tua vita,
gli occhi avanti
si son visti passare.

I miei occhi, valgono un po’ più di niente
ma mi avvolge una tenerezza infinita
quando penso a tutte le cose, alla gente
che han visto in un fiume di vita.

Alle storie delicate e belle
e tu, sei una di quelle.

E per loro io vorrei,
e ancora vorrei
che corressi da me
senza avere timori.

Ma tu dove sei,
Amore di oggi
e Amore di ieri?

Io ora son qui, nel paese
dei migliori pensieri
a riprendere fiato,
ma il peggio è passato?
Si è lasciato dietro le spalle
questo affetto ammalato?

Il peggio, che lascia davanti
ai tuoi occhi disastri e miserie,
quasi una guerra, che ti resta
soltanto sgomento e macerie.

Il peggio che toglie
il tuo sangue alle vene
e sei senza più voglia
di pensare al futuro
o volerti un po’ bene.

Il tuo peggio che fece di me
uno straccio di uomo.
Si, poi mi hai chiesto perdono
e di nuovo mi hai offerto il tuo seno,
per placar la mia sete.

Ed io da uomo assetato d'Amore
l'ho accettato per andare avanti
però ora non parlo, io più non parlo
parlano gli occhi, loro sono il mio tarlo.

Ora, se vuoi lasciami qui,
dove mi hai trovato
e lascia stare il passato
quello, forse è giusto così.

Lasciali soli i miei occhi
che ti guardano muti
che non sanno parlare.

Io vorrei raccontarti
un mare di cose, fare in modo
che tu le veda con gli occhi,
ma, la mia voce non emette parole
perché manca il coraggio.
E poi oggi, non le ho le parole
per partire con te in questo viaggio.

E se vuoi, se puoi, non andar via
e prendimi tra le mani le mani,
io, ci spero in un nuovo domani
nato da vecchie macerie...

Nota dell'autore:

«Tradimenti, pentimenti, la voglia di lasciare, il desiderio di riprovare. Ripartire da una vita vissuta dagli occhi. Occhi che ne han viste tante di cose... e ti lasciano li a pensare... a pensare...»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Bruno LeopardiPrecedente di Bruno Leopardi >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

Bruno Leopardi

Bruno Leopardi

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Ha pubblicato…

136 poesie:



La più letta…

Pubblica in…

Ha una biografia…

Bruno Leopardi Leggi la biografia di questo autore!




Poesie più recenti: